Rassegna Di Giurisprudenza

Ultimo aggiornamento .

RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA SETTIMANA N. 23/2015

Roma, 8.6.2015. La rassegna di giurisprudenza All Rights, giunta alla  settimana 23 del 2015. Progetto in collaborazione con Movimento Forense. Tutti i colleghi italiani sono invitati a collaborare con le loro segnalazioni per lo sviluppo del progetto. Contatti info@allrights.it.

 

 

 

NEWSLETTER DEL 3 GIUGNO 2015.

DIRITTO DEL LAVORO

 

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Se il giustificato motivo addotto è effettivo e non pretestuoso il giudice non può sindacare sulla scelta imprenditoriale di riassetto organizzativo voluta dal datore di lavoro.

 

Distacco del lavoratore comportante mutamento di mansioni. Il lavoratore non consenziente non può autotutelarsi nei confronti della decisione del datore rifiutando la propria prestazione, ma è tenuto a far valere giudizialmente il proprio diritto.

 

Garante per la Privacy. Pubblicato il vademecum “Privacy e Lavoro”.

 

RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA, CONTABILE ED ERARIALE

 

Conferimento incarichi in violazione del d.lgs. 39/2013. Mancata attuazione da parte di Regioni, Province e Comuni. Sollecitazione dell’A.NA.C.

 

Infortunio subito da una alunna in classe prima dell’inizio della lezione e senza la presenza dell’insegnante. Esclusione dell’obbligo di vigilanza della insegnante se l’assenza era giustificata.

 

Azione contabile per danno erariale. Exordium praescriptions.

 

Azione di indebito arricchimento nei confronti della P.A. Non costituisce esimente per la P.A. il dedotto mancato riconoscimento delle utilitas.

 

PROFESSIONISTI E RESPONSABILITA' PROFESSIONALE

 

Obbligazioni di mezzo ed obbligazioni di risultato, ancora una sentenza in tema di riparto dell’onere della prova.

 

 

Il cliente che invochi la responsabilità professionale dell’avvocato ha l’onere di provare che, se diligentemente proposta e seguita, l’azione giudiziale avrebbe avuto esito favorevole.

 

 

DIRITTI UMANI

 

Omofobia: se durante un corteo la polizia non protegge i manifestanti, il responsabile è lo Stato.

 

 

Diffuso un focus per guidare gli Stati membri ad applicare la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

 

 

FAMIGLIA, MINORI E QUESTIONI DI STATO DELLE PERSONE

 

Cassazione: sdoppiamento di giurisdizione legittimo per il diritto europeo nel caso di sottrazione e affidamento di minore

 

 

UNIONE EUROPEA

 

Acquisti online: accettazione immediata della giurisdizione del giudice.

 

 


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine