Rassegna Di Giurisprudenza

Ultimo aggiornamento .

Roma, 12.3.2015. La rassegna di giurisprudenza All Rights, giunta alla undicesima settimana del 2015. Progetto in collaborazione con Movimento Forense. Tutti i colleghi italiani sono invitati a collaborare con le loro segnalazioni per lo sviluppo del progetto. Contatti info@allrights.it.

 

 

 

 

 

 

FAMIGLIA, MINORI E QUESTIONI DI STATO DELLE PERSONE

QUANTIFICAZIONE DELL’ASSEGNO DIVORZILE. DEVE ESSERE CONSIDERATO ANCHE QUANTO EVENTUALMENTE CONSEGUITO DA UNO DEI DUE EX CONIUGI IN VIA EREDITARIA DOPO LA SEPARAZIONE. (Cass. Civ., I, 03.03.2015, n. 4285)

DIRITTO SOCIETARIO

CONTRATTI DI RETE DI IMPRESE: RETI DI SOPPRAVVIVENZA, RETI DI RISCATTO E RETI DI SUCCESSO. A CHI SI RIVOLGE LA DISCIPLINA?

I RITARDI DI PAGAMENTO NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI. CORTE DI GIUSTIZIA. RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI. (Corte di Giustizia, VIII, C:2015:125, 26/02/2015)

RESPONSABILITA’ CIVILE

LAVORI CONDOMINIALI: RIPARTIZIONE DELLE RESPONSABILITA’ TRA IMPRESA, CONDOMINIO ED AMMINISTRATORE CONDOMINIALE. (Cass. Civ., III, 30.09.2014, n. 20557)

RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA, CONTABILE, ERARIALE.

ROMA CAPITALE. ANNULLATE LE DELIBERE RELATIVE AGLI AUMENTI DELLE TARIFFE PER L’ACCESSO NELLE ZZ.TT.LL. (Tar Lazio, II, 03.03.2015, n. 3666)

LOCAZIONE. ADDEBITO DELL’ABUSO EDILIZIO. (Tar Lazio, II bis, 27.02.2015, n. 3410)

DANNO ALL’IMMAGINE DELLA P.A. PER REATI COMUNI. INAMMISSIBILITA’ DELLA AZIONE ERARIALE. (C.Conti, Lazio, 04.03.2015, n. 162)

PERSONALE ALLE DIRETTE DIPENDENZE DEL MINISTRO. DEROGA ALLE ORDINARIE MODALITA’ DI RECLUTAMENTO. (C.Conti, Lazio, 02.03.2015, n. 141)

EQUA RIPARAZIONE. LE DISPOSIZIONI DELLA “NUOVA LEGGE PINTO DEL 2012” NON HANNO EFFICACIA RETROATTIVA. (Cass. Civ., II, 22.09.2014, n. 19897)

DIRITTO E LEGISLAZIONE PERITALE

ASSEGNO CON FIRMA DI TRAENZA FALSA: MISURA DELLA DILIGENZA RICHIESTA ALLA BANCA NELLA RILEVAZIONE DELLA FALSIFICAZIONE ED ESPLETAMENTO DELLA CONSULENZA GRAFOTECNICA. (Cass. Civ., III, 20.03.2014, n. 6515)

UNIONE EUROPEA, DIRITTI UMANI, IMMIGRAZIONE

IL PROPRIETARIO DI UN TERRENO NON E’ TENUTO A FARSI CARICO DELLE MISURE DI PREVENZIONE E RIPARAZIONE DI UN DANNO AMBIENTALE DA INQUINAMENTO O CONTAMINAZIONE SE PUO’ PROVARE DI NON ESSERE STATO IL RESPONSABILE DEL DANNO. (C. Giust. Ue, III, 4.03.2015, Causa C-534/13)

SE UN DISPOSITIVO MEDICO E’ DIFETTOSO, TUTTI I PRODOTTI DELLO STESSO MODELLO DEVONO ESSERE SOSTITUITI DALL’AZIENDA PRODUTTRICE. (C. Giust. Ue, IV, 5.03.2015, Cause C-503/13 e 504/13)

ACCESSO AL LAVORO E PROVA DELLE CONOSCENZE LINGUISTICHE. (C. Giust. Ue, VI, 5.02.2015, Causa C-317/14)

TEMPI DI PERMANENZA DEGLI IMMIGRATI NEI CENTRI DI ACCOGLIENZA. NUOVA CIRCOLARE DEL MINISTERO DELL’ INTERNO. (circ. Ministero Interno,20.02.2015, n.1724)

 

 


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine